12/10/2016

   

   READ MORE

 

23/08/2016

sea article header

S.E.A. expanding into Ghana

The Italian cartridge company is set to supply West African markets through Ghana.

The manufacturer has two factories, one in Serbia and the other in Italy, as well as sales offices in Germany and Italy, and “produces and distributes its customis[ed] products [for] more than 300 brands” reported GhanaWeb. Companies in Europe, Russia and North Africa are said to be seeking agreements for S.E.A. products because they are produced under international quality checks, and preparations for launches in the Ghanaian market and West Africa are said to be well under way for a few months’ time.

Ghana has a fast-growing economy and according to “World Bank and IMF records, starting from January 2017, Ghana’s economy is expected to be the fastest growing economy in sub-Sahara Africa”, with the democratic government “determined to implement an Economic Transformation and Livelihood Empowerment Programme (ETLEP)”.

Considered as the “gateway to West Africa”, and the business potential and “economic prospect” of over 300 million populations in the ECOWAS region, the “market watchers” believe that competition from China and the US will see S.E.A. products playing a “key role” in aiding the success of “multinational and local businesses” that require “high quality and affordable free-tech products”.

The report said that the “programme seeks to create more jobs in several sectors of the economy”, and the private sector would also be involved, and the programme will “provide more jobs” for young Ghanaians and improve “disposable income” while “enhancing purchasing power”.

Source: www.therecycler.com

11/05/2016

Cartridge chips have evolved a lot through years and sometimes faster than the technology used in the cartridges they are attached to . Before chips, most cartridges used electrical fuses. First chips were very simple and easily resettable (with a simple box that would re-write the code). Encryption is now so sofisticated to make R&D dept work very very hard. 


Even if all microprocessor chips are made the same way, they are not so identical. There are two basic types, some (less expensive) chips are designed not to have an encryption module, so they cannot emulate the OEM 100% nor send the correct response. Other, with encryption module, calculates the response to the question the printer is asking. 

What exactly is a cartridge chip?
Cartridge chips communicate with a machine through either direct contact or RF (radio frequency chips broadcast a small signal through an antenna to communicate to the printer). They have a memory where they store information and usually contain cartridge information, they also list the cartridge yield, region, provide power protection from voltage spikes, etc. 

If cartridge is used, the printer will send the chip info on the pages printed, page coverage and estimated toner remaining. This information is stored on the chip and will be sent back to the printer. Info that is not matching will result in errors. 

But take care: chips main use is to avoid not OEM cartridges use. A simple firmware update, hidden in most of cases, can change an entire toner lot in unusable one, with “toner non recognized error”. 

Cartridge chips continue to get smaller, and while they may become more complex in their code, the performances will stay the same. The chips can be very helpful. When a customer calls to say that the cartridge ran out of toner and it only printed certain number of pages, you can determine the actual page count.

I chip sui toner e sulle cartucce sono evoluti enormemente nel corso degli anni e, a volte, più velocemente rispetto alla tecnologia del prodotto stesso. Prima del loro utilizzo massivo si usavano I fusibili: semplicemente a fine vita si bruciavano impedendo il riutilizzo. In seguito è stato il momento dei così detti “resettabili” soprattutto nel mondo Ink: un semplice reset box permetteva l’azzeramento delle copie. Il livello di crittografia utilizzato negli ultimi modelli è così complicato da rendere il lavoro del dipartimento R&D veramente duro. 

Anche se tutti I chip a microprocessore sono fatti allo stesso modo, non sono per nulla identici tra loro. Sono due I principali modelli: il primo (più economico) si basa su un semplice algoritmo non criptato, il secondo tipo, decisamaente più complesso, richiede molto lavoro e tempo da parte degli ingegneri ed in un sistema cifrato, elabora un sistema di domanda/risposta con la cartuccia, generando errori in caso di inesattezze.

Ma cosa fanno esattamente I chip?Comunicano con la stampante continuamente, utilizzando sia contatto diretto che le radio frequenze. Hanno una memoria in cui salvano le informazioni sulla cartuccia, la durata in copie, la regione in cui sono utilizzabili, ma anche scenari più tecnici come, per esempio, la protezione su sovraccarichi di corrente. 

In fase di stampa comincia un flusso di dati dalla stampante verso il chip che comprende le pagine stampante, l’area di copertura del foglio ecc in modo da poter fornire, con la stampa di stato materiali, una stima di durata residua. 

Non dimentichiamoci, però, che tutta questa tecnologia ha come vocazione primaria la protezione del mercato OEM. Gli aggiornamenti di un firmware, per lo più trasparenti all’utente (basta semplicemente essere connessi ad internet per aggiornare la stampante, possono determinare l’inutilizzo di interi lotti di toner, che da quel momento non saranno più riconosciuti. 

I chip diventano ogni giorno più piccoli, ma le loro performance aumentano diventando sempre più complessi. C’è da dire, tuttavia, che oggi, molto più di un tempo, percezioni per lo più “sensoriali” del tipo:”Il toner è durato molto meno” sono più facilmente gestibili con le stampe, dettagliate alla virgola, che proprio grazie al lavoro del chip, la stampante può generare.


 

24/03/2016

A company can survive if it is able to analyze, understand, predict market moves. This is the effort we make every day and it is the project in which we invest a lot of money.

Commercially speaking in recent years we have seen a huge change in the industry, from a small group of familiar faces, same for many years, to thousands of unknown players.

And globalization, phenomenon of being able to buy both socks and TVs on Amazon is also applicable to our sector. We went from 'having a judgment' to 'feedback' (or asking others for their opinion), by evaluating professionalism of vendors which is reflected by stars on Ebay.

This army of new players exists hidden behind a pile of VAT numbers, but they do not know how little it takes to conclude a transaction.

The proof of this resides in the fact that the only argument left is the price. We do not talk about competitive prices, but "impossible" prices for large distribution companies. Sometimes law can rule again, as on march the 15th in USA, where a big stock of compatibles, owned by 2 big distributors, placed in Amazon warehouses has been blocked. But it was like it broke a fingernail to a giant.

And globalization, then. The toners bought from sellers who offer lower prices, in case of problem, client could report with negative feedback. But at those prices, what you are buying? Good question. Certainly not a high-quality product. But that is the risk that you can take according to the numbers that are going around on the Market Places.

How can a business survive in this chaos? An average distributor? This is the question we asked, and having a privileged point of view, we can say that it is possible. We have customers who are increasing (despite Amazon), and selling at acceptable margins (despite Ebay). The key word is "service". The truth is that, like there are many customers who would buy just for the price, there are many others who demand quality and service. Office suppliers have inserted, between pencils and tapes, a lot of items from our range. Traditionally they are very involved with client's needs so they know how service is important.

This is then the new battlefield: service, service, service. The incomparable difference that a price can not win.

Un'azienda può sopravvivere quando è in grado di analizzare, capire, prevedere le mosse del mercato. Questo è lo sforzo che facciamo ogni giorno ed è il progetto in cui investiamo più denaro. 

Commercialmente parlando negli ultimi anni abbiamo visto un cambiamento enorme nel settore, passando da un ristretto gruppo di facce note, le stesse per molti anni, a migliaia di player sconosciuti. 

E' la globalizzazione, ci siamo detti: lo stesso fenomeno per cui compriamo su Amazon le calze o il televisore applicato al nostro settore. Siamo passati dall' "avere un giudizio" al "feedback" (ovvero chiedo agli altri il proprio giudizio), dal valutare il venditore rispetto alla professionalità che trasmetteva alle stelle su Ebay.

Questo esercito di nuovi players vivono nascosti dietro uno stuolo di partite iva ma non si conoscono, no vivono il mercato e, forse, lo conoscono per quel poco che serve a concludere la transazione.

La prova di tutto questo risiede nel fatto che l'unica argomentazione rimasta è il prezzo. Non parliamo di prezzi competitivi, ma di prezzi "impossibili" anche per grosse realtà distributive. Ogni tanto qualche colpetto rimette l'asse al centro, come negli USA dove il 15 marzo è stato inferto un duro colpo a due distributori di compatibile con relativo sequestro presso Amazon. Ma è come aver rotto l'unghia ad un gigante.

E' la globalizzazione, quindi. Il toner comprato da chi costa meno, da chi me li porta a casa, e da chi, in caso di problema, si ammazzerebbe sotto la minaccia di un feedback negativo. Ma a quei prezzi, il cliente, cosa compra? Bella domanda. Di certo non un prodotto di qualità, ma è un rischio che si può correre con i numeri che girano sui Market Places.

Come può, dunque, un negozio sopravvivere in questa bolgia? Un medio distributore? Questo è l'interrogativo che ci siamo posti e, avendo un punto di vista privilegiato, possiamo dire che è possibile. Abbiamo clienti che stanno aumentando (nonostante Amazon), e che vendono a margini accettabili (nonostante Ebay). La parola d'ordine è "servizio". Se è vero, come è vero, che ci sono molti clienti che comprerebbero solo per il prezzo, ne esistono molti altri che chiedono qualità e assistenza. Se ne sono accorti i distributori di cancelleria, storicamente molto addosso al cliente commercialmente, inserendo a catalogo un'ampia gamma di prodotti rigenerati.  

Questo quindi il nuovo campo di battaglia: servizio, servizio, servizio. Quell'impareggiabile differenza che un prezzo non può battere.

08/03/2016

Our R&D dept is working hard on approving chips for different regions to be used in Africa, United States and Arab countries. Pay attention to description to identify the correct product for your use.

Il nostro R&D è occupato nell'omologazione di molti chip con region code compatibile per Africa, United States e Paesi dell'area araba. Presta quindi attenzione alla descrizione per identificare il prodotto più adatto alla tua distribuzione. 

08/03/2016

Packaging is a primary element in product evaluation and this is not an aesthetic issue only. A nice box may transmit professionality, quality, safety but its main function is protection of the content.

Resistance to shocks is fundamental and, in addition to the external box, it is provided by the insert : for a long time, both OEMs and regenerators, have used cardboard inserts shaped to accommodate the product. A decade ago they began to spread the airbags and, today, almost every toner comes packaged in this way.

We can not talk about packaging without considering logistics costs. Today, moving and storing the goods have significant cost, and many times every cent is important when the supply is decided. On this we have opened a study that, after more than a year, has led us to set new standards, immediately welcomed by our customers with great satisfaction.

Using an oversized box, damage risk increases a lot: in case of an accident, the product receives 2 different shocks (internal and external) and even though the airbag is used, result is not good. Our tests, done by subjecting toners to harsh conditions, show that a right dimension box is the best option you can use to protect the product.

Therefore, we want to use carton only when we need, while the airbag is plastic. A remanufacturing industry must consider environment as the main target. This is the reason why FREE-TECH products are coming out of our plants with a better sized box and carton protection inside: more protection, less environment attack. A more appropriate size means a sensible reduction of space and logistic costs, with a green aspect even on transportation.

Il packaging è un elemento fondamentale nella valutazione di un prodotto e non parliamo solo del lato estetico. Certo un bel box può trasmettere professionalità, qualità, sicurezza, ma rimane pur sempre un elemento protettivo del suo contenuto. 

Fondamentale è la resistenza agli urti che,oltre al box esterno, è garantito dall'inserto: per molto tempo, sia gli OEM che i rigeneratori, hanno utilizzato inserti in cartone sagomati per poter accogliere il prodotto. Una decina di anni fa hanno iniziato a diffondersi gli airbag e, oggi, la quasi totalità dei toner arriva imballato in questo modo. 

Non si può parlare di packaging senza ragionare sui costi di logistica. Oggi spostare e stoccare la merce ha un costo non trascurabile e, molte volte la fornitura si decide al centesimo. Proprio su questo abbiamo aperto uno studio che, dopo oltre un anno, ci ha portato ad imporre nuovi standard, da subito accolti dai nostri clienti con estrema soddisfazione.

Facendo tutti i test ci siamo accorti che utilizzare un box sovradimensionato aumenta, e di molto, i rischi di danneggiamento al contenuto. L'airbag attenua questi shock, interni ed esterni, ma il risultato non è buono.

I nostri studi hanno fatto emergere che più il packaging è della dimensione corretta e meglio si protegge il contenuto. 

Questa è la ragione per cui i prodotti Free-Tech stanno uscendo dai nostri impianti con un cartone meglio dimensionato e un inserto in cartone sagomato al millimetro.

Minori costi di logistica e di ingombro, maggiore aderenza e protezione. Anche per questo è importante scegliere i toner Free-Tech.

 

26/02/2016

S.E.A. has been a part of the toner world for more than 20 years, but in the last 5 years we have developed an R&D department focused on copier. Our approach to this market has always been cautious since we know that when a printer has toner problems, you can replace easily, while in copier (where toner is mixed with the previous one) an error or a chemical intolerance among toner particles, can cause expensive cost on cleaning and, in some cases, require parts replacement.

STABILITY: main goal for us. Our technicians work on making our product completely identical to OEM, not only initially, but throughout the life cycle.

COLOUR: whether it's a monochrome or coloured toner, we aim at getting a colour scheme that does not differ from customer's expectations. That is why we select the best producers in the world and we work with them on improving the yield in the process of printing.

This month we have introduced important changes in our copier catalogue, some of those products are listed below:

F012SH3610B/C/M/Y MX36NT K MX 2610, MX 2615, MX 2640

R&D has achieved a very good quality on this code. Generally, colour copiers are complex, even more so when we are talking about Sharp. We are proud of the results and we have great expectations.

F012KY6305 -  TONER COPIER FOR KYOCERA TASKALFA 3500, TASKALFA 4500, TASKALFA 5500, TK-6305, TK6305

55 pages per minute and an advanced technology in share print solutions will make this model very important in the market.

F012C2202 - TONER COPIER FOR CANON IR 2202N, IR 2202DN, IR 2202L, IR 2002G, IR 2002L, 6908B002, 6908B002AA, C-EXV42, CEXV42 (10,2K)

Multifunctional for medium offices, compact but with good performances (22 ppm).   

La S.E.A. è nel mondo del toner da oltre 20 anni, ma negli ultimi 5 ha sviluppato un reparto R&D focalizzato al copier. Il nostro approccio a questo mercato è sempre stato prudente sapendo bene che quando un toner per stampante ha difetti lo si cambia mentre per i copier, dove il toner si mescola con quello precedente, un errore o un'intolleranza chimica tra le polveri, porta a costose pulizie e, nei casi più gravi, a parti da sostituire.

STABILITA': nella nostra visione è il punto fondamentale. I nostri tecnici lavorano per rendere il prodotto del tutto identico a quello OEM, e non solo nell'immediato, ma per tutto il ciclo di vita.

COLORE: sia in caso di toner monocromatici che colorati il nostro obiettivo è ottenere uno schema cromatico che non mostri differenze rispetto alle aspettative del cliente. Ecco perchè selezioniamo i migliori produttori al mondo e lavoriamo, insieme a loro, per migliorare la resa in fase di stampa. 

Questo mese abbiamo introdotto importanti novità nel nostro catalogo copier di cui elenchiamo alcuni codici di seguito:

F012SH3610B/C/M/Y MX36NT K MX 2610, MX 2615, MX 2640

Codice che mettiamo in evidenza per la qualità che il nostro R&D è riuscito ad ottenere. I copier a colori sono in genere complicati, ma quando parliamo della qualità Sharp ancora di più. Orgogliosi del risultato, ci aspettiamo molto da questo codice.

F012KY6305 -  TONER COPIER FOR KYOCERA TASKALFA 3500, TASKALFA 4500, TASKALFA 5500, TK-6305, TK6305

Con una velocità di 55 pagine al minuto ed una tecnologia avanzatissima nell'utilizzo in share print questo modello si appresta ad assumere un ruolo importante nel mercato.

F012C2202 - TONER COPIER FOR CANON IR 2202N, IR 2202DN, IR 2202L, IR 2002G, IR 2002L, 6908B002, 6908B002AA, C-EXV42, CEXV42 (10,2K)

E' un multifunzione per medio carico di lavoro, compatta ma con buone prestazioni (22 pagine al minuto).

 

 24/02/2016

For anyone looking to buy a car asking a thousand questions about consumption, as well as performance, price, etc. is normal. The marketing used by automotive companies is so focused on this concept that electric cars have established their position on the market just for the fact that they have low cost per kilometer.

Until recently, the cost per page was not the most important parameter. The attention was paid on other aspects: print quality, speed, optionals, disregarding the costs. Consumers were not analyzing the possible purchase based on having affection for the brand or because, perhaps, a network card was included.

Only suppliers of "pay per print" photocopiers were informed and knowledgeable on the subject, because they could earn significantly more as their income depends on the cost of toner.

The crisis affecting the whole world has also imposed a change for non-experts, and it gets more severe every year. Nowadays, the consumer informs more about yields, even though marketing does not place that information among sales messages.

For this reason, products in our catalogue always yield the number of copies that we guarantee for, and are always equal to those of the original reference. Because of this, in a few steps it can be clear, to the customer as a reseller, to the charterer as a user of the website, how lower the price per copy is.   

Per chiunque voglia acquistare un'automobile è normale porsi mille domande sui consumi oltre che sulle prestazioni, prezzo ecc. Il marketing utilizzato dalle compagnie automobilistiche è molto spinto su questo concetto tanto che le auto elettriche hanno progressioni importanti proprio per il fatto che hanno un costo kilometrico basso.

Sino a qualche tempo fa, il costo per pagina, non era tra i messaggi principali. Sembra si volesse, a tutti i costi, spostare l'attenzione su altri aspetti: qualità della stampa, velocità, optionals. Lo stesso consumatore non analizzava il possibile acquisto in questo senso acquistando per affezione al brand o perchè, magari, c'era la scheda di rete.

Gli unici attentissimi, e molto informati sull'argomento, erano i fornitori di fotocopiatori a noleggio con il sistema "pay per print" i quali, traendo guadagno dal costo inferiore del toner, potevano guadagnare in modo sensibilmente diverso.

La crisi, interessando tutto il mondo, ha imposto un cambiamento anche ai non addetti ai lavori, ed ogni anno è più forte. Oggi, anche se il marketing non lo pone tra i messaggi di vendita, il consumatore è più attento e si informa in modo approfondito anche sulle rese.

Il nostro catalogo, proprio per questo motivo, riporta sempre le copie che noi garantiamo per il prodotto in questione e sono sempre pari a quelle dell'originale di riferimento. Questo perchè in pochi passaggi possa essere chiaro, al cliente come al rivenditore, al noleggiatore come all'utente del sito web, quanto sia inferiore il costo per copia.

 

 

Social Media Links

Facebook
Twitter
Youtube
Googleplus